Crea sito

Will74 Tempus fugit....

 

Broccolare

Tratto da un post di Lorenzodklein sul suo space.

venerdì, ore 23:46 - chat di me.it - stanza "Milano 1"

M: Milano 29 - L: lorenzodklein

M: ciao

L: ciao a te

M: che pezzo di figo che sei, come sei?

L: un pezzo di figo

M: si ma come?

L: bello,simpatico e intelligente...praticamente perfetto

M: si ma intendevo fisicamente

L: 70 chili di carne fresca trentina ben distribuiti su 188 cm, occhi blu che ammaliano, capello nero selvaggio, ti basta?

M: sono in hotel a Repubblica

L: e allora?

M: vieni da me

L: in quale hotel alloggi?

M: al Westin

L: ah, peccato, se fossi stato al Principe una sguazzatina alla spa me la sarei fatta volentieri

M: io sono toscano

L: buon per te

M: dai vieni che trombiamo

L: vaneggi?

M: dai, se vieni ti do 100 euro

(pausa di 2 minuti - picchio ripetutamente la testa contro lo schermo del notebook e mi sbellico dalle risate)

L: guarda, con quei 100 euro andate tu e tua sorella in Piazza Trento a farvi rapinare dai rumeni. Manco lo sforzo di digitare il numero del taxi sul telefonino farei per quella cifra

M: eddai

L: mi sa che devi cambiare pusher

M: allora mi consigli un locale gay per stasera qui in città?

L: venerdì sera?mhm... Ti direi i Magazzini Generali, ma sinceramente non so se abbiano già riaperto. E comunque, in ogni caso, ti ribadisco che forse per quello che cerchi tu il top rimane ancora Piazza Trento

M: io volevo andare da Armani

L: e che ci vai a fare il venerdì sera da Armani?

M: perchè?

L: la serata all'Armani è il giovedì. Sarebbe come andare a Saint Tropez in novembre. E poi non è così facile entrare

M: si lo so prendo spesso il tavolo li

L: ah, bene, allora sei quello del tavolo dei butteri maremmani che infastidiscono i giovani virgulti milanesi con i loro approcci da quattro soldi?

M: che fai nella vita?

L: è importante?

M: si

L: tante cose, troppe cose. Designer libero professionista, docente e modello. Basta?

M: modello di che?

L: di lingerie per camionisti. Ma che domande fai?

M: domani sera volevo andare al the club, vieni?

L: non esco mai nei club il sabato sera, perchè aprono i serragli della provincia e mezza brianza si riversa in città.

M: intendevo il the club, è una discoteca.

L: so cos'è il the club, ci sono stato spesso. Intendevo "club" per non dire "discoteche" che mi fa tanto anni 80. Pazzesco.

M: mi stai simpatico

L: tu no

M: dai vieni che trombiamo

L: finiremmo per passare la serata a prenderci a borsettate

M: dai

L: con te al massimo passerei qualche ora a pettinare le Barbie. O a vederti togliere il fango dagli stivali

M: io non sono dichiarato...

L: e con questo?

M: mi fai da accompagnatore domani sera?

L: scordatelo

M: dai, mi sei simpatico, adesso voglio conoscerti. Fammi da accompagnatore

L: io mi accompagno solamente a chi dico io. E l'esame da superare è duro e faticoso.

M: anche il mio adesso è duro

L: Bene. Sono contento per te. Allora giocaci un pochino così diventi cieco e mi lasci in pace

M: ho voglia di te

L: tutti hanno voglia di me. Ma io non ho voglia di nessuno

M: fai il prezioso?

L: sono prezioso.

M: eddai ti prego! Conosciamoci!Mi stai troppo simpatico!

L: guarda, se per sbaglio mi dovessi incrociare da qualche parte, a questo punto ti do il permesso di rivolgermi il saluto, ma solo perchè stasera sono particolarmente benevolo

M: dai, allora domani sera usciamo! Ti pago la cena

L: questo era scontato

M: ma tu hai la macchina?

L: no. Non ho la patente

M: e perchè?

L: preferisco farmi portare. Se vuoi posso concederti l'onore di farmi da chaffeur

M: dai!

L: che automobile hai?

M: un boxster

L: questo è troppo.

(chiudo, indignato, la chat. Anche questa sera la Figa-di-legno l'ha fatta da padrone. Rimango dell'idea che è sempre meglio una babau-mobile senza un cerchione.)